martedì 15 ottobre 2013

Ranelato di stronzio: piano terapeutico, AIFA e dispensazione in Farmacia

Recentemente i farmaci a base di ranelato di stronzio (Osseor®, Protelos®) hanno subito una importante modifica, da parte dell'AIFA, per quanto riguarda le modalità prescrittive di questi farmaci.
Potete scaricare il comunicato QUI in PDF.

Sul perché dell'argomento ho già dato un indizio qui sopra. L'AIFA ha posto dei paletti per quanto riguarda la prescrizione (quindi si rivolge ai medici), non per la dispensazione (che riguarda i farmacisti).
In breve, viene comunicato che escluso il mese di ottobre (quindi a partire da novembre 2013)

  • la prescrizione di ranelato di stronzio potrà avvenire solo nell'osteoporosi severa nelle donne postmenopausali o nei maschi con elevato rischio di frattura, in presenza di determinate condizioni (nota: al farmacista tutto questo non interessa)
  • viene istituito il piano terapeutico per la prescrizione del ranelato di stronzio
  • solo alcuni centri autorizzati potranno emettere dei piani terapeutici validi per la prescrizione a carico SSN dell'Osseor e Protelos.
  • IMPORTANTE: NON VIENE MODIFICATO IL REGIME DI DISPENSAZIONE! Il farmaco era soggetto a "ricetta ripetiible" e rimane soggetto a "ricetta ripetibile". Non diventa (es.) "ricetta ripetibile limitativa".
Riuniamo le idee e partiamo dalla domanda fondamentale: cosa cambia per il farmacista?
Risposta: nulla!
Infatti il medico di base non potrà (più) decidere autonomamente di prescrivere il ranelato di stronzio come faceva finora (es. perchè il paziente è intollerante ai bifosfonati), ma dovrà redigere la ricetta SSN SE e SOLO SE è stato redatto un Piano Terapeutico valido (cioè da un centro autorizzato).
A quel punto il paziente si recherà in farmacia con la ricetta SSN (c. d. "rossa") e il farmacista spedirà la ricetta.

Domanda: ma come fa il farmacista a distinguere tra una ricetta "rossa" fatta con piano terapeutico da una ricetta "rossa" fatta senza Piano Terapeutico?
Risposta: il farmacista non si deve porre il problema; non interessa ne compete, infatti, controllare la validità o presenza del Piano Terapeutico, ma la correttezza formale della ricetta SSN. 
Dal punto di vista normativo, il Farmacista dà per scontato che se il medico di base ha redatto la ricetta SSN ("rossa") allora vuol dire che il medico ha visionato un Piano Terapeutico valido.

Dal punto di vista deontologico, il Farmacista soprattutto nei primi tempi potrebbe (se vuole) contattare il medico per assicurasi che il Piano Terapeutico sia effettivamente stato presente. Ma si tratterebbe solo di una cortesia e collaborazione professionale con il Medico, nessun obbligo.

ATTENZIONE: CAMBIA TUTTO! Dal 18 Dicembre 2013 il ranelato di stronzio ha cambiato regime di Ricetta Ripetibile Limitativa e non è soggetto a piano terapeutico!! Cosa vuol dire?

  1. il medico di medicina generale NON specialista non può più prescrivere il ranelato di stronzio (Osseor, Protelos). Non può più prescriverlo: ne con ricetta rossa SSN ne con ricetta bianca.
  2. SOLO lo specialista può prescrivere il ranelato di stronzio, o direttamente su ricetta rossa SSN o su ricetta bianca
  3. il medico di medicina generale specialista può prescrivere il ranelato di stronzio (Osseor, Protelos). sia con ricetta rossa SSN sia con ricetta bianca.

Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2013

2 commenti: