lunedì 3 giugno 2013

Antipsicotici: Zyprexa, Leponex, Risperdal & Company senza Piano Terapeutico

Dal 24 Maggio 2013 i seguenti farmaci

  • ARIPIPRAZOLO (es. Abilify®)
  • ASENAPINA (es. Sycrest®)
  • CLOZAPINA (es. Leponex®)
  • OLANZAPINA (es. Zyprexa®)
  • PALIPERIDONE (es. Invega®)
  • QUETIAPINA (es. Seroquel®)
  • RISPERIDONE (es. Risperdal®)
  • ZIPRASIDONE (es. Zeldox®)

hanno subito un'importante modifica per quanto riguarda la loro prescrizione e dispensazione.
L'AIFA ha infatti eliminato l’obbligo di prescrizione con diagnosi e piano terapeutico.
Cosa vuol dire in parole povere?
Ci sono 2 risposte da dare, a seconda dei farmaci che consideriamo

Parte A
Per tutti i farmaci elencati sopra, AD ECCEZIONE DELLA CLOZAPINA (Leponex®) per il farmacista non cambia nulla, solo che il medico di base può redigere la ricetta SSN senza dover prima visionare un piano terapeutico.
Per il farmacista:
  • se il farmaco in questione NON è in DPC (dipende da Regione a Regione), spedisce la ricetta senza problemi, normalmente, esattamente come se fosse Cardioaspirin®.
  • se il farmaco è in DPC, il farmacista spedisce il farmaco in DPC senza avere necessità di visionare un Piano Terapeutico (esattamente come per farmaci quali es. Plavix® o Lantus®)

Parte B
E ora veniamo alla clozapina...
Se consideriamo i farmaci a base di clozapina (Leponex®), le cose si complicano perché il farmaco in questione è soggetto a Ricetta Limitativa (Non Ripetibile).
Andiamo per gradi.
Il fatto che la ricetta sia Limitativa, vuol dire che il Farmaco può essere prescritto da specialisti (psichiatri o neuropsichiatri) o da medici operanti presso centri ospedalieri e di salute mentale.
Consideriamo che:
  1. un "medico di base non specialista" NON può MAI prescrivere a pagamento (su ricetta c. d. "bianca") un farmaco soggetto a ricetta limitativa.
  2. un "medico di base non specialista" PUO' prescrivere a carico SSN (su ricetta c. d. "rossa") un farmaco soggetto a ricetta limitativa, MA SE E SOLO SE il farmaco è soggetto a Piano Terapeutico (per garantire la continuità Ospedale-Territorio).
  3. da qui, capite che "medico di base non specialista" NON può MAI prescrivere a carico SSN (su ricetta c. d. "rossa") un farmaco che non prevede il Piano Terapeutico ed è soggetto a Ricetta Limitativa.

Insomma, per farla breve, d'ora in avanti il Leponex® (o altri farmaci a base di clozapina) potrà essere prescritto a carico SSN solo ed esclusivamente da psichiatri, neuropsichiatri, o medici NON* specialisti lavoranti presso strutture ospedaliere (di salute mentale).

Quindi: in farmacia arriva una ricetta di Leponex® "rossa/bianca" redatta dal medico specialista? Bene, spediamo la ricetta a carico SSN (in via "convenzionata" o DPC a seconda della regione).
Arriva in farmacia arriva una ricetta di Leponex® "rossa/bianca" redatta dal medico NON specialista? Male, la ricetta non è spedibile in alcun modo.

Al di la tutto quello detto finora, ricordo infine che le ricette di Leponex®, "bianche" o "rosse" che siano, per poter essere spedite devono sempre riportare obbligatoriamente sulla ricetta la conta e formula leucocitaria. Se quella manca, la ricetta è sempre NON spedibile.

*Medici NON specialisti: un medico NON specialista (o specialista in altra disciplina) può comunque prescrivere il farmaco soggetto a ricetta limitativa se opera presso la struttura/reparto ospedaliero richiesto. Importantissimo è che la carta sia intestata e che il medico sia comunque identificabile (deve esserci il timbro).

Update del 11 Luglio 213: Con Determina AIFA in vigore dal 7 Luglio 2013, l'AIFA ripristina il Piano Terapeutico per i farmaci a base di clozapina. Per il Leponex, quindi, tutto torna come prima.

15 commenti:

  1. mi scusi dottore, non c'é un refuso in questa frase "potrà essere prescritto a carico SSN solo ed esclusivamente da psichiatri, neuropsichiatri, medici non specialisti lavoranti presso strutture ospedaliere "? io avevo capito che solo gli specialisti possono prescrivere il farmaco in questione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, nessun refuso.
      Chiarisco meglio nell'articolo: la ricetta limitativa prevede che la prescrizione arrivi da specialisti o medici OPERANTI in centri OSPEDALIERI: in questo caso possono anche non essere medici specialisti, l'importante è che la prescrizione provenga da un centro ospedaliero. E' sempre e comunque necessario il timbro del medico per identificarlo.

      Elimina
    2. salve dottore,nel caso in cui sia arrivata e spedita una ricetta redatta dal MMG in base ad un piano terapeutico valido tra il 24 maggio e il 7 luglio la ricetta verrà contestata dalla ausl?
      o cmq i piani terapeutici già redatti,in quel lasso di tempo, pur non essendo stati considerati più obbligatori erano da considerare comunque validi?

      grazie

      francesco

      Elimina
    3. Dal punto di vista prettamente formale sarebbe da bocciare. Nella spedizione di un farmaco si guarda la norma "al momento della spedizione" (semplifichiamo): la stessa ricetta se fosse stata spedita prima del 24 maggio non avrebbe avuto problemi.

      Elimina
  2. Vorrei se possibile un chiarimento per quanto riguarda la prescrizione del Pradaxa avendo trovato informazioni poco chiare a riguardo e scoprendo che gli stessi specialisti operanti nelle strutture USL non conoscono con esattezza le limitazioni prescrittive. Ringrazio per la disponibilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Il Pradaxa è un farmaco soggetto a ricetta ripetibile limitativa, ossia prescrivibile solo da specialisti cardiologi, internisti, neurologi, geriatri, ematologi.
      Può essere prescritto per le seguenti indicazioni (Cito testuale):
      "Prevenzione primaria di episodi tromboembolici in pazienti adulti sottoposti a chirurgia sostitutiva elettiva totale dell'anca o del ginocchio; prevenzione di ictus e embolia sistemica in pazienti adulti con fibrillazione atriale non valvolare con uno o piu' dei seguenti fattori di rischio: precedente ictus, attacco ischemico transitorio o embolia sistemica (ES); frazione di eiezione del ventricolo sinistro < 40 %; insufficienza cardiaca sintomatica, >= Classe 2 della classificazione della New York Heart Association (NYHA); eta' >= 75 anni; eta' >= 65 anni associata con una delle seguenti condizioni: diabete mellito, coronapatia o ipertensione".

      E' in fascia A (quindi mutuabile), ma è spesso in Distribuzione Diretta, ovvero va ritirato solo presso la Farmacia Ospedaliera.

      Elimina
  3. Salve dottore,
    Da un paio d'anni soffro di schizofrenia. Nel mio caso particolare l'unico farmaco che mi fa stare bene è il leponex 100mg (tre compresse al dì)Invece con il Chiesi 100mg o l'Hexal 100mg non mi sento bene e delle volte soffro momenti di deliri. Se questo farmaco è così importante per me, perchè devo pagare 7,31 euro per confezione quando l'anno scorso non pagavo nulla.
    Io ho dovuto smettere di lavorare e tre compresse al gg sono tante. Come posso fare per riavere questo farmaco a carico del SSN
    Grazie
    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      A meno che nella sua regione non sia prevista la dispensazione per conto dell'AUSL (il medicinale viene erogato dalla farmacia ospedaliera o, se previsto, anche in farmacia), non ci sono alternative.
      Quello che paga lei è una differenza di prezzo.
      Il leponex 100mg costa 29.78. Lo stato rimborsa fino a 22.47. La differenza (7.31) è a suo carico...

      Elimina
  4. PER RISPERDAL CPR ..OCCORE LA NON SOST+CLAUSOLA COME PER ZYPREXA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è chiara la domanda.
      "Occorre" è impreciso, nel senso che il non sostituibile + motivazione serve per impedire qualsiasi sostituzione del farmaco prescritto. Ma non è obbligatoria: in assenza di essa, si può dispensare il farmaco prescritto o altro, a seconda della volontà del paziente.

      Elimina
  5. Salve , dunque attualmente un farmaco come Abilify ad esempio può essere dispensato a carico del SSN anche in assenza di un piano terapeutico effettuato in struttura ospedaliera , cioè ad esempio da uno psichiatra privato ??? Medico e farmacista erano di parere del tutto oppsto ....grazie !

    RispondiElimina
  6. Salve dal 2013 prendo invega da 3 mg e fevarin per un un disturbo ossessivo e psicotico cronico. Fino allo scorso anno vivevo in Lombardia dove invega mi veniva presscitto senza piano terapeutico. Da quest'anno vivo in Calabria dove è previsto il piano terapeutico purtroppo devo pagare il farmaco poiché invega è indicato per la schizofrenia. Può rispondermi in merito. Saluti

    RispondiElimina
  7. Salve dal 2013 prendo invega da 3 mg e fevarin per un un disturbo ossessivo e psicotico cronico. Fino allo scorso anno vivevo in Lombardia dove invega mi veniva presscitto senza piano terapeutico. Da quest'anno vivo in Calabria dove è previsto il piano terapeutico purtroppo devo pagare il farmaco poiché invega è indicato per la schizofrenia. Può rispondermi in merito. Saluti

    RispondiElimina
  8. Salve sono seguito da in dottore in un ambulatorio e mi ha prescritto onvega 6 mg. Il fatto ė che in molise non rilasciano tale farmaco nelle farmacie, come ė possibile?

    RispondiElimina
  9. Gentilissimo dottor Ternelli quant'è il valore per somministrare la clozapina? Grazie

    RispondiElimina