domenica 15 aprile 2012

Concorso per sedi farmaceutiche: calcolo dei punteggi, esempi e normativa

Oggi non "relaziono" io sull'argomento ma due Ordini dei Farmacisti: l'Ordine dei Farmacisti di Reggio Emilia e l'Ordine dei Farmacisti di Avellino (uscito anche su Farmacistaonline).
In allegato al post trovate infatti 2 file prodotti dai rispettivi Ordini (per quello di Reggio Emilia, si ringrazia il Dr. Ferretti Stefano) contenenti informazioni utilissime sui seguenti argomenti:
  • normativa per i concorsi per l'assegnazione di sedi farmaceutiche
  • normativa dei concorsi in base alle modifiche dell'art. 11 del c.d. "Decreto Liberalizzazioni"
  • metodi per calcolare e assegnare i punteggi
  • esempi pratici di calcolo dei punteggi
Visto che ricevo tantissime mail di richiesta e dato che per i tanti impegni non posso rispondere a tutti con ogni esempio, credo che questi due documenti saranno essenziali per i farmacisti che vorranno partecipare al concorso per titoli per l'assegnazione di sedi farmaceutiche.

Buona lettura.

Aggiornamento 20.07.2012: mi vengono segnalati alcuni errori nel file dell'Ordine di Avellino. Per ora controllate i commenti. Non ho possibilità di modificare il file non essendo mio. Provo a contattare l'Ordine. Ho anche aggiunto un link di un sito esterno in cui è possibile rivolgere le proprie domande direttamente ad un professore.

Aggiornamento 13.11.2012: aggiungo questo link esterno Guida al Concorso Straordinario del Prof. Carlo Ranaudo, Aggiornamento Novembre 2012.

45 commenti:

  1. c'e' un evidente errore,le specializzazioni e varie concorrono 'FINO A' 2 punti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comma 7 ...... di età non superiore ai 40 anni, ...... possa concorrere per la gestione associata, sommando i titoli posseduti.....

      Prof. C. Ranaudo dell’Università Federico II di Napoli- es. C ipotesi 1 e 2) ove non si considera la somma dei punteggi dei singoli associati ma si considera la società come soggetto unico.
      nel DPCM 30 marzo 1994 n 298 non è prevista la gestione associata.... per cui il calcolo è sbagliato

      Elimina
  2. Nella guida al concorso per sedi farmaceutiche dell'ordine di Avellino nell'esempio c ipotesi 2 (associazione tra farmacisti under 40) noto che il voto di laurea (110 e lode per entrambi i soci) viene calcolato una sola volta senza sommare il punteggio derivante dalla somma di entrambi i voti di laurea.E' un errore oppure è così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D.P.C.M. 30 marzo 1994, n. 298 è il Decreto preso in considerazione per il calcolo del punteggio ma lo stesso non prevede la gestione societaria... per cui il punteggio preso in considerazione dall'ordine di Avellino è errato perchè considera la società come soggetto unico e non somma i punteggi dei singoli soci (come prevede la Legge al comma 7)

      Elimina
    2. credo sia giusto considerarlo una sola volta proprio perche' la società è da considerarsi come soggetto unico, tanto è che gli anni di servizio son sempre 20 attingendo da quelli che ciascuno produce con miglior punteggio, per cui ognuno mette ciò che possiede senza sovrapposizione

      Elimina
    3. penso che la società non debba essere considerata soggetto unico, se per assurdo ci sono due canditati: uno con 20 anni di lavoro e 110 con lode e l'altro con 3 anni di lavoro con 110 con lode... il punteggio del secondo socio è uguale a ZERO. Penso che il comma 7 dica il contrario e che ci saranno tanti ricorsi.

      Elimina
  3. Ho da chiedere alcuni chiarimenti inerenti al prossimo concorso per l'assegnazione di sedi farmaceutiche:c'è un limite al numero dei soci che possono concorrere insieme? Nell'eventualità che i soci vincessero una sede a concorso, uno dei due soci potrebbe continuare ad esercitare la sua precedente attività, nello specifico dipendente ospedaliero presso un laboratorio analisi,pur restando socio e l'altro esercitare come farmacista titolare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ho perso passaggi nei vari aggiornamenti della norma, non ci sono limiti al numero di soci.
      La risposta CREDO sia NO (ho in testa incompatibilità varie), ma ammetto di essere un po' fuso in questo periodo. Guardo bene e poi dico.

      Elimina
  4. salve sono il direttore di una società tra due farmacisti , volevo chiedere se dovessi vincere l'eventuale concorso (se e quando si farà) se devo alienare la farmacia di cui sono direttore oppure no
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve. ALLA DATA ATTUALE (12 Luglio 2012), a meno che lei non sia direttore di una società di una farmacia rurale SUSSIDIATA, NON può partecipare al "concorsone".

      Nel caso fosse direttore di una farmacia rurale sussidiata può partecipare, ma nel momento in cui dovesse vincere e accettare una sede, deve cedere la sua quota in quanto può essere direttore/titolare di una sola sede.
      C'è poi la casistica (interpretativa) per cui se è socio "semplice" può essere socio di più società...

      Elimina
    2. la farmacia è rurale e sussidiata per cui da quello che ho capito posso partecipare , quello che invece non ho capito è essere socio "semplice"
      cosa intende? non direttore?
      Grazie intanto per la risposta :)

      Elimina
    3. Si può partecipare, ma poichè non può essere direttore in una e titolare/direttore nell'altra, dovrà cedere la sua quota.
      Si, per socio "semplice" intendevo il/i socio/i che non hanno il ruolo di direttore.

      Elimina
    4. riguardo la casistica interpretativa.... volevo chiarire alcuni dubbi.
      Attualmente sono socio al 40% nella snc di famiglia ma ne sono il direttore.
      nella eventuale farmacia vinta in associazione con il mio collega , mi sembra di capire che non potrei esserne il direttore , ma non capisco perchè non potrei esserne socio , cosa mi vieta di costituire 2 società distinte?
      spero mi aiuti
      Grazie

      Elimina
  5. Buona sera a tutti.
    Domanda:nel caso di alienazione della propria farmacia come si calcola il valore?Nel caso di titolare di farm.rur.sussidiata, la eventuale vincita determina la II ed ultima titolarieta' nell'arco della propria vita o sono previste modifiche alla Legislazione farmaceutica vigente?
    Grazie.
    Alessandro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve. Il calcolo del valore della farmacia è complesso, tiene conto di tantissimi fattori (fatturato, volumi, posizione, ecc...) che solo un esperto del settore può conoscere. E io non sono l'esperto :)
      Per quel che so, non è prevista alcuna modifica della normativa sulla titolarietà.

      Elimina
    2. torna dalle ferie che ci sono novità ;-)

      Elimina
  6. La maggiorazione del 40% nel caso di farmacia rurale si calcola solo per un farmacista associato se entrambi collaboratori o direttori per più di 5 anni?
    Grazie
    Marinella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono in ferie, e non riesco a stare dietro al blog.
      Posso consigliare l'ultimo link che ho messo oggi nel post per porre la sua domanda e avere celere risposta.

      Elimina
  7. torna dalle ferie che ci sono novità ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo marco
      maria antonietta centola

      Elimina
  8. Volevo un ulteriore chiarimento alla domamda che le avevo posto il 16/06/2012 riguardante la compatibilità tra l'essere socio di una farmacia e il poter continuare a esercitare la propria attività(non farmacista ma dipendente ospedaliero presso laboratorio analisi). Lei mi aveva risposto"Credo di no". Eppure ho telefonato all'ordine a cui appartengo e mi è stato risposto sì.Dov'è il vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho contattato, per conferma, anche un collega esperto di concorsi e mi ha riferito (testuale) quanto segue:
      "La condizione di socio di società titolare di farmacia è incompatibile con qualunque rapporto di lavoro pubblico o privato".

      Saluti

      Elimina
  9. Salve,
    innanzitutto le faccio i miei complimenti per il blog, sul quale ho trovato molte informazioni utili e dettagliate, quindi mi rimetto alla sua conoscenza sperando che possa illuminarmi. Non ho ben chiaro come debbano essere costituite le società o meglio, se esiste una percentuale di partecipazione obbligatoria (es. se partecipano due soci devono avere il 50% della società) oppure è consentita la partecipazione con un minimo come in tutte le società. Inoltre, se uno dei soci non desidera prestare il propio servizio nella sede vinta, può partecipare comunque agli utili proseguendo la sua attività in altra sede La ringrazio per l'attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Parlando SPECIFICATAMENTE di QUESTO concorso straordinario, le quote di partecipazione sono su base PARITARIA (50-50, 33.33-33.33-33.33, ecc...).

      Per il discorso lavorativo, la prestazione dell’attività lavorativa nella società non è obbligatoria; uno potrebbe essere socio ma non lavorare in quella farmacia. La qualità di socio è PERO' incompatibile con QUALSIASI tipo di rapporto di lavoro pubblico e privato (già scritto in commenti precedenti). Nulla però vieta che se uno è già socio in altra società di farmacisti possa rimanerlo (e prestare la sua opera in questa farmacia) ed essere contemporaneamente anche socio di una società che vince una farmacia a concorso.
      Per fare un esempio: un farmacista può essere socio in infinite società di farmacisti ed anche lavorare in tutte, ma può essere direttore solo in UNA.
      Oppure, un socio non può essere dipendente di nessun’altra farmacia (se non una delle sue) né di qualunque altra azienda o istituzione (dipendente di una Università, una ASL, un distributore farmaceutico ma neanche di un ferramenta o di un chiosco di gelati).

      [L'ultima parte del commento mi è stata suggerita gentilmente da un collega, Dr. S.F.]

      Elimina
    2. La ringrazio per la celere risposta che stata chiarificante ma personalmente deludente.

      Elimina
  10. Come mai in questo concorso straordinario le Farmacie in gestione provvisora non sono state considerate ? Ho una gestione P. da 7 anni avuta con lo scorrimento della graduatoria di un regolare concorso;dopo aver pagato un notevole avviamento e gestito questa sede in periodi di crisi,adesso corro il rischio di perdela perche' la Regione la inserisce in questo concorsone solo per titoli.Vorrei sapere cosa ne pensate Grazie .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che chi ha pensato questo concorso, pur paventandolo x favorire occupazione, maggior servizio ecc.. in realtà avesse come primo (unico?) scopo l'apertura di nuove farmacie (cosa molto mediatica).
      L'aspetto tecnico, meritocratico, che tenesse conto di ogni possibile situazione non è stato (all'inizio) considerato, tant'è che ci sono voluti 3 DM di "riparazione" prima di arrivare alla situazione attuale.
      Posso dire che è un'ingiustizia, ma ormai siamo abituati...

      Elimina
  11. Buon pomeriggio,
    vorrei alcune delucidazioni:consultando i bandi per l'assegnazione delle nuove sedi farmaceutiche leggo che occorre l'iscrizione ad un ordine dei farmacisti.Ma sul vademecum del prof Ranaudo pag 13 c'è scritto"non obbligatoria se non richiesto" cosa significa?Ho una collega laureata in Farmacia che non esercita e che non è iscritta all'ordine ma che è ricercatrice presso un'Università e vorrebbe partecipare. Deve per forza iscriversi?
    Altra domanda:ho acquisito 2 idoneità a precedenti concorsi,mi saranno calcolati entrambi nella valutazione dei titoli di carriera?In più ho prestato servizio come assegnista di ricerca presso l'Università per 1 anno nel 2000-2001 ma vedo che non è elencato tra i titoli valutabili.Sarà comunque valutato?E la mia borsa di studio avuta tra il 2001-2002?
    Per quello che riguarda le pubblicazioni scientifiche, ho letto che verranno valutate solo quelle degli ultimi 10 anni: nel mio caso ho una pubblicazione di Agosto 2002.E'valutabile?Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido alcuni interessi/dubbi con il messaggio sopra.
      E' obbligatoria l'iscrizione all'Ordine? L'attività come assegnista di ricerca sarà valutata?

      Elimina
  12. Una Collega mi ha chiesto di inoltrare questa email a tutti gli indirizzi che ho in rubrica, e vi chiedo di fare altrettanto perchè è davvero importante; questo concorso può cambiare davvero la vita a molti noi.
    ——————————–

    Questo sabato alle ore 15.00 all’ordine dei Farmacisti di Avellino il prof carlo ranaudo, autore del Blog il Concorso si vince a Tavolino terrà una riunione sul concorso straordinario. credo che sia il momento per tutti noi di iniziarci ad incontrare per conoscerci scambiare delle opinioni di PERSONA su come pensiamo che questo concorso possa evolversi. Ho sentito parlare di ricorsi e problematiche varie sempre più incalzanti e penso che solo facendo gruppo potremmo affrontare tutte queste problematiche che sorgeranno in futuro.

    Vi invito tutti ad inoltrare questa email a quanti più colleghi possibile e di incontrarci tutti all’ordine di avellino questo sabato.

    Un Caro Saluto

    RispondiElimina
  13. Salve a tutti i colleghi,
    volevo sapere se qualcuno ha informazioni più dettagliate e sicure sulla modalità di calcolo del punteggio nei bandi del Lazio, Toscana e Liguria.....insomma se si adotterà una sommatoria semplice del punteggio maturato da ogni singolo socio di società o si appliche rà il "metodo" previsto dal prof. Ranaudo?
    La Lombardia in questo è stata chiara!
    grazie

    RispondiElimina
  14. Salve!! Volevo sapere se nel calcolo dei punteggi professionali l'attività di APPRENDISTA farmacista viene consdiderata e calcolata nel punteggio. come me immagino che m0lti abbiano avuto un contratto di apprendista da una farmacia per poi essere assunti. Ossia vorrei sapere se il "ruolo" di apprendista può potartare punteggio come fosse collaboratore farmacista..

    RispondiElimina
  15. ciao a tutti! volevo sapere se una seconda laurea come DIETISTA può essere valutata tra i titoli!

    RispondiElimina
  16. Salve,
    siamo 3 farmacisti
    si potrebbe fare un esempio di calcolo punteggio
    il primo farmacista ha 3 anni direttore/socio farmacia rurale sussidiata + 3 anni dipendente rurale sussidiata
    il secondo ha 5 anni di dipendente di rurale sussidiata
    il terzo ha 20 anni di direttozione farmacia rurale sussidiata
    quale è il punteggio e come si calcola?
    al terzo conviene associarsi?
    se si associano il primo e il secondo che punteggio fanno?

    RispondiElimina
  17. Buonasera, avrei un quesito da porre e non trovo aiuto nel materiale spulciato su internet...
    Vorrei sapere come si calcola il punteggio riguardante gli anni di servizio se un farmacista ha svolto attività di brevi periodi, ad esempio 6 mesi presso una farmacia rurale, poi altri 6 l'anno successivo presso una farmacia urbana, e ad esempio ha avuto la direzione di una farmacia rurale per 5 giorni in cui era assente il titolare... può sembrare una domanda banale, ma visto che i punteggi vengono calcolati in modo diverso e, leggevo prima, per "periodi di un anno", non mi raccapezzo più... grazie

    RispondiElimina
  18. Per tutti. In questo momento non riesco a rispondere a tutti dato che ogni caso é a se stante. Cercò di trovare un buco per riuscirci

    RispondiElimina
  19. salve, sono una farmacista collaboratrice da 7 anni, non ho mai partecipato a concorsi di alcun genere. Vorrei sapere cosa si intende per idoneità nazionale a farmacista dirigente.grazie

    RispondiElimina
  20. Salve,
    avrei una domada per voi:
    pensate che l'aver lavorato con qualifica di analista in industria farmaceutica possa valere qualche punto?

    RispondiElimina
  21. Salve, sono direttore di farmacia comunale, dopo un breve periodo dall'assunzione la farmacia da conduzione in economia è diventata una SRL della quale sono socio, legale rappresentante e direttore con contratto co.co.co.
    La farmacia è rimasta di diritto pubblico, il comune è l'unico titolare della concessione regionale, la società gestisce la farmacia in virtù di un contratto di servizio di durata trentennale.
    Nell'iscrizione al concorso la mia posizione lavorativa come devo definirla?
    Come socio di farmacia rurale sussidiata o "qualunque altra posizione lavorativa"?
    Se dovessi vincere una sede quale sarebbe lo scenario che mi si prospetta?
    Cordiali saluti e grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
  22. Salve, se una persona già lavora (non nel campo farmaceutico) ha un'incompatibilità? Mi hanno detto di vedere il punto 8 della legge 362/91
    confermate? grazie

    RispondiElimina
  23. Denunciato Iodice Andrea Tutto Repliche Swiss Made Via Solitaria Napoli tel.328/0961877 per truffa aggravata, molestia, ingiuria e per tutti gli altri reati che il Procuratore voglia rilevare nella denuncia.
    "21 settembre 2012

    RispondiElimina
  24. ricevuta proposta da titolare per associazione con altri due farmacisti che neanche conosco. Loro mettono soldi io figuro come co-titolare per 10 anni e sono stipendiata da loro. A parte la poca convenienza...tutto ciò è legale??????

    RispondiElimina
  25. Ecco il mio quesito: poiché il concorso nazionale per farmacista dirigente non si fa piu' da anni, vale una normale idoneità' ottenuta in un concorso per dirigente farmacista?

    RispondiElimina
  26. buongiorno,ecco il mio quesito,cosa accade qualora in una societa' 3 persone uno venisse a mancare?

    RispondiElimina