giovedì 17 febbraio 2011

Gardenale: guida completa alla redazione e spedizione della ricetta

Il Gardenale è un farmaco stupefacente classificato in Tabella II sezione C e per questo soggetto a registrazione nel registro di entrata e uscita degli stupefacenti.
E' un farmaco classificato in fascia A, soggetto a ricetta non ripetibile.
Può essere prescritto, quindi, sia con ricetta "rossa" (a carico del SSN) sia con ricetta c.d. "bianca" (a carico del paziente).
Di seguito sono riportate le varie modalità di spedizione in base al tipo di ricetta.

Ricetta rossa SSN
La singola ricetta ha validità di 30 giorni escluso quello di emissione e deve obbligatoriamente riportare:
  • nome e cognome del paziente
  • codice fiscale del paziente
  • dosaggio e quantità del farmaco (massimo 2 confezioni, 3 con esenzione per patologia)
  • data di redazione della ricetta
  • timbro e firma del medico
Il farmacista all'atto della spedizione deve:
  • apporre le fustelle del farmaco
  • apporre il timbro della farmacia e la data
  • scaricare i quantitativi dal registro di entrata uscita degli stupefacenti
  • conservare la copia della ricetta SSN per due anni dalla data dell'ultima registrazione sul registro di entrata uscita degli stupefacenti
Ricetta bianca non ripetibile USO UMANO
La singola ricetta ha validità di 30 giorni escluso quello di emissione e deve obbligatoriamente riportare:
  • nome e cognome del paziente (o, in alternativa, il codice fiscale del paziente o tutti e due)
  • dosaggio e quantità di farmaco (non esiste un massimo di confezioni, possono essere 3, 5, 8, 10, 15, 20 scatole)
  • la posologia non è obbligatoria, se è riportata può avere qualunque durata, non deve rispettare 30 giorni di terapia
  • data di redazione della ricetta
  • timbro e firma del medico
Il farmacista all'atto della spedizione deve:
  • apporre il timbro della farmacia e la data
  • annotare il prezzo praticato
  • non deve acquisire alcun dato dell'acquirente
  • scaricare i quantitativi dal registro di entrata uscita degli stupefacenti
  • conservare l'originale della ricetta per due anni dalla data dell'ultima registrazione sul registro di entrata uscita degli stupefacenti
Ricetta bianca non ripetibile USO VETERINARIO per animale da compagnia (es. gatto, cane)
La singola ricetta ha validità di 30 giorni escluso quello di emissione e deve obbligatoriamente riportare:
  • nome e cognome del proprietario dell'animale
  • dosaggio e quantità di farmaco (non esiste un massimo di confezioni, possono essere 3, 5, 8, 10, 15, 20 scatole)
  • la posologia è obbligatoria, ma non c'è da rispettare nessun limite di 30 giorni di terapia: nella prescrizione veterinaria, la posologia è un formalismo obbligatorio in quanto si prescrive in deroga un farmaco d'uso umano per un animale da compagnia.
  • la specie dell'animale
  • data di redazione della ricetta
  • timbro e firma del medico veterinario
Il farmacista all'atto della spedizione deve:
  • apporre il timbro della farmacia e la data
  • annotare il prezzo praticato
  • non deve acquisire alcun dato dell'acquirente
  • scaricare i quantitativi dal registro di entrata uscita degli stupefacenti
  • conservare l'originale della ricetta per due anni dalla data dell'ultima registrazione sul registro di entrata uscita degli stupefacenti
Ricetta bianca non ripetibile USO VETERINARIO per animale da reddito (es. ovini, bovini)
Qui si entra nella fantascienza, rimaniamo con i piedi per terra...

Nessun commento:

Posta un commento