martedì 2 novembre 2010

Galenica e Veleni: sostanze Tossiche o Molto Tossiche

Ultimo aggiornamento: 03 Agosto 2013
Attenzione: post obsoleto, la normativa è cambiata per quanto riguarda i pittogrammi. Fare riferimento a questo post per ulteriori informazioni.

Dalla fine di Marzo 2009 è stato finalmente chiarito che per "veleni" sono da intendersi, oltre alle sostanze elencate nella Tabella 3 della FU XII, tutte le sostanze Tossiche o Molto Tossiche che sono identificate dal pittogramma del teschio insieme alla sigla "T" o "T+".
C'è però una importante distinzione da fare.

Se si tratta di sostanze Tossiche, la norma prevede che tali sostanze vadano conservate in armadio chiuso a chiave (separate dagli stupefacenti) e siano soggette a ricetta ripetibile valida 6 mesi, da conservare in copia 6 mesi. Non è richiesto nessun altro formalismo aggiuntivo (a meno che nella ricetta non siano presenti altre sostanze particolari, es. doping o stupefacenti).

Se si tratta di sostanze Molto Tossiche, la norma prevede che tali sostanze vadano conservate in armadio chiuso a chiave (separate dagli stupefacenti) e seguano la normativa dei c.d. "veleni": sono dunque soggette a ricetta non ripetibile con i seguenti formalismi:
  • la dose deve essere in tutte lettere
  • è obbligatoria la posologia
  • bisogna annotare sulla ricetta il nome dell'acquirente (non deve essere necessariamente il paziente) che deve avere più di 16 anni (in caso di dubbio il farmacista può chiedere un documento di riconoscimento, ma non deve annotarne gli estremi sulla ricetta)
  • la ricetta vale 30 giorni (escluso quello di emissione) ed essendo NON ripetibile, va conservata in originale 6 mesi (a meno che non contenga anche sostanze dopanti o stupefacenti; in quel caso... cercate nel blog)

7 commenti:

  1. Salve Dottore, vorrei porLe delle domande inerenti veleni e ricette magistrali contenenti veleni:
    1-iodio soluzione cutanea non è soggetta ai formalismi relativi alla spedizione di ricette contenenti veleni.Va comunque applicato il pittogramma con il teschio? è spedibile senza ricetta?
    2-Sono ancora valide le affermazioni: vanno considerati veleni le forme farmaceutiche estrattive delle droghe elencate in tab 3 e le sostanze elencate nella tab 3 delle precedenti elezioni della FU e non più presenti in quella in vigore?
    3-alla luce di questo una preparazione magistrale contenente timolo è sottoposta ai formalismi dei veleni?va applicato il pittogramma?
    La ringrazio, purtroppo trovare risposte a questi quesiti sui libri di testo è molto difficile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo anche qui :)
      Sulla "Iodio soluzione cutanea" trova un post apposito nel blog. Qui le dico che NON richiede ricetta come riportato in calce alla Tab 3 e NON va apposto pittogramma, in quanto non è "veleno".

      Per la domanda 2, la frase non ha più validità. Infatti con la FU XII prima e supplemento poi, è stato finalmente chiarito che per "veleno" (termine da abbandonare) si intendono le sostanze elencate in tabella (inclusi i sali organici, come scritto) e le sostanze molto tossiche.

      Da ciò deriva che il timolo non è un "veleno" (è stato tolto con la FU XII) e quindi non richiede il pittogramma.

      Elimina
  2. salve,per quanto riguarda la tariffa nazionale dei medicinali art.7 il secondo punto(diritto addizionale per la spedizione di preparati magistrali contenenti sost. in tab 1,2,3,4)
    quindi se ho una preparazione,esempio:
    buspirone,fluoxetinaHCl,tiac,pancreatina,bupropione cloridrato,metformina cloridrato,destrano DEAE si tratta di capsule dimagranti cioè tab.4 quindi diritto addizionale 1.55...giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm no...
      C'è un errore.
      Tabella 1 è quella dei pesi molecolari.
      Tabella 2 è quella delle sostanze/medicinali obbligatori.
      Che c'entrano con il diritto addizionale? :D

      Ahhhh!! Ho capito!!!
      L'articolo dice "Per la spedizione di ogni preparazione magistrale contenente sostanze di cui alle tabelle I, II, III, e IV"

      ATTENZIONE!!! Non tabella 1 (uno), 2 (due), 3 (tre), ecc... MA I (prima), II (seconda), III (terza), eccc... della TABELLA 7 OVVERO STUPEFACENTI.
      Il testo è del 1993, quindi va inteso come Tabella 7, sezione A, B, C, D ed E.

      Ripeto, per la preparazione che mi ha detto, NESSUN DIRITTO ADDIZIONALE (salvo non ci siano sostanze tossiche o molto tossiche).

      Elimina
  3. Ho capito...però il farmacista nell'etichetta su questa preparazione ha riportato anche il diritto addizionale ma non capisco perchè non mi sembra che ci siano sostanze stupefacenti...(ho dimenticato di scrivere pancreatina"4NF")
    4NF,sta per?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 4NF si riferisce alla pancreatina.
      Il diritto addizionale sarà per la presenza di sostanze "tossiche" (in base alla definizione da tabella 3).
      Spetterebbe anche nel caso di sostanze coloranti o corrosive, ma tra quelle elencate non mi risulta ce ne siano.

      Elimina
  4. Salve dottore! Stamattina ho fatto la prova pratica di tecnica per l'esame di stato. Ho un dubbio atroce, o meglio io sono quasi sicuro di quello che ho fatto, ma la commissione potrebbe attaccarsi ad un cavillo. Nella mia ricetta (cartina) erano presenti sia belladonna polvere (con tutti formalismi del caso, dose a tutte lettere ecc..) e magistero basico di bismuto (con la dose espressa in numeri). Il magistero basico di bismuto non compare in tab. 3 ma dal medicamenta (non so quale edizione) si evince che potrebbe (ad alte dosi) essere considerato veleno, ma dall'aggiornamento sulle sostanze molto tossiche, tossiche e nocive é considerato nociva, ragion per cui niente diretto addizionale, niente "veleno", a meno che non presente in tab.3. Sia la prodose che la prodie rientravano in quelle della tab. 8 quindi non l'ho considerato veleno. Lei cosa ne pensa, rischio di aver toppato la prova per quel cavillo del medicamenta.
    La ringrazio anticipatamente
    Paolo Marinelli

    RispondiElimina