martedì 22 marzo 2011

Che farmaci può prescrivere un Odontoiatra?

Spesso mi viene chiesto quali medicinali può prescrivere un Odontoiatra (dentista per i profani).
Innanzitutto occorre fare una importante distinzione sul titolo di studio: prima di questo ordinamento, Odontoiatria era una specializzazione di Medicina.
Detto in parole semplici: l'Odontoiatra era prima di tutto un Medico Chirurgo (il classico "Medico di paese" che tutti conoscono, per fare un esempio), poi era anche un Odontoiatra.
Il nuovo ordinamento (che esiste ormai da oltre 30 anni) ha separato le 2 lauree, quindi o si è Medici Chirurgi o si è Odontoiatri.

La persona laureata in Medicina e Chirurgia specializzato in Odontoiatria può prescrivere QUALSIASI FARMACO, in quanto è anche un Medico Chirurgo.
La persona laureata in Odontoiatria può prescrivere tutti i medicamenti necessari all'esercizio della loro professione [art.2 della legge 409/85].
E la domanda successiva sarà: come faccio a dire se un medicinale prescritto dall'Odontoiatra è necessario all'esercizio della professione? Un antibiotico o un antinfiammatorio non destano problemi dato che è palese la loro utilità per la cura di problemi (passatemi il termine)"dentali"; una benzodiazepina (Valium, Minias, Lorazepam, ecc...) è accettabile se si pensa all'agitazione pre e post intervento di un paziente; una pillola anticoncezionale? Mmm...

Bisogna inoltre considerare che la legge è chiara sul non permettere al farmacista di sindacare una ricetta formalmente corretta, mentre non dice nulla sul fatto che un farmacista possa sindacare una ricetta che non ritiene corretta di un Odontoiatra.

Update: l'odontotecnico NON può prescrivere NESSUN farmaco non essendo ne un medico chirurgo ne un odontoiatra. E' un tecnico e come tale, non ha l'abilitazione a prescrivere.

Update 2: l'Ordine dei Medici e Chirurghi di RE, su richiesta di parere presentata dall'Ordine dei Farmacisti di Reggio Emilia, se un Odontoiatra possa prescrivere le specialità Norlevo e Propecia, ha comunicato che l'esercente l'odontoiatra iscritto al solo Albo Odontoiatri non può prescrivere specialità medicinali quali "NORLEVO" e "PROPECIA" non avendo tali farmaci alcuna attinenza al distretto oro-facciale, oggetto delle cure attinenti la professione di odontoiatra".

Ultimo aggiornamento: 23/03/2011

7 commenti:

  1. sono dell ' opinione che dovrebbe esistere il medico odontoiatra , come esiste il medico chirurgo e il medico veterinario ... prescrivono tutti farmaci e solo un medico lo sa e lo puo fare ... un neurobiologo che conosce il cervello benissimo mica puo prescrivere farmaci ... dovrebbe essere un tipo di medico distinto dagli altri ... un medico nn puo fare il veterinario e viceversa , come un medico nn puo fare l' odontoiatra ... e assurdo che un professionista nn medico prescriva farmaci ... allora chiunque si intende di un settore del corpo umano potrebbe prescriverli ( neurobiologo , neuropsicologo , etc ) laurea in Medicina Odontoiatrica !!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Idiota e al paziente a cui ha appena fatto un'estrazione cosa gli da dentista come terapia antibiotica se non puo' prescrivere
    Gli ziguli'?! Ragiona prima di parlare

    RispondiElimina
  3. allora chiamare il cdl medicina odontoiatrica non ha senso perchè sarebbe una ripetizione! Infatti la parola odontoiatra deriva dal greco dove il termine iatras ( odontos+iatras) vuol dire medico...detto questo ha senso dire medico chirurgo e medico veterinario ma non ha senso dire medico odontoiatra poichè diresti medico medico del cavo orale ( traducendo dal greco ovviamente ).

    RispondiElimina
  4. grande confusione regna ancora e rido quando sento odontoiatri professarsi medici( complesso di castrazione)
    il sottoscritto ha tolto addirittura il titolo dott.
    sono medico sulla carta . dentista da sempre

    RispondiElimina
  5. io rido a leggere le tue stupidaggini

    RispondiElimina
  6. Se "anonimo del 6 luglio 2013" ha tolto anche "dott" professandosi medico sulla carta e dentista da sempre, deve avere le idee poco chiare. Come deficiente potrebbe aggiungere il titolo "def".

    RispondiElimina
  7. Io sono un odontoiatria e durante il corso di studi vengono ampiamente studiati i farmaci anche quelli che non spettano prescrivere a noi. Quindi chiaramente antibiotici e antinfiammatori sono all'ordine del giorno. Per gli altri come propecia per esempio rientra in un contesto specialistico. Da paziente non mi farei prescrivere il propecia da un non specialista, come non mi farei mettere un impianto da.un non odontoiatria. Detto questo penso che rientri in tema specialistico odondoiatrico la prescrizione degli antibiotici e medicamenti che servono all' espletamento della professione odontoiatrica. Sempre da paziente mi sentirei più tranquillo ad assumere un antibiotico prescritto da un odondoiatria per motivi odontoiatrici e non da un qualsiasi medico che comunque non è specializzato in materia. Il cardiologo non prescrive farmaci per l alopecia o altre patologie dermatologiche non perché non conosce i farmaci ma perché non specialista in materia. Tutti gli odontoiatri sono fieri del lavoro che fanno senza complesso di castrazione e sapendo che sono loro lo fanno in maniera specialistica. Saluti.

    RispondiElimina